Sergio Atzeni un figlio di Bakunin

Farci su Atzeni2015, cm 15×21, pp. 112 € 14,00
ISBN 978-88-8467-920-8
University Press/Letteratura 25

di Carola Farci

Questo volume nasce con lo scopo di rendere omaggio a uno dei più grandi scrittori che la Sardegna abbia mai avuto. Sergio Atzeni, il primo a donare dignità letteraria alla città di Cagliari, viene qui raccontato da familiari, amici, conoscenti, o anche solo studiosi appassionati della sua opera. Così come ne Il figlio di Bakunìn, dove le voci della comunità tentano di ricostruire il personaggio di Tullio Saba, tra aneddoti e con­traddizioni, anche qui si cercherà di ricostruire la figura di Sergio Atzeni nella sua complessità di persona e autore: ai ricordi si succedono le analisi letterarie, ai luoghi della vita studentesca le tappe di un viaggio che lo ha portato lontano, in un volume che vuole essere da un lato interessante per chiunque voglia riscoprire questa pagina di cultura sarda, e dall’altra uno strumento utile per le future ricerche in campo critico e filologico.

Carola Farci (1989) si è laureata a Pisa in Lingua e Letteratura Italiana con una tesi sul ritmo, il cromatismo e la memoria nell’opera di Sergio Atzeni. Ha poi continuato i suoi studi all’Universidad Complutense de Madrid dove ha approfondito le relazioni tra Italo Svevo e Carmen Martín Gaite. Al momento vive a Cagliari e si occupa di didattica della letteratura e letteratura italiana contemporanea.

 

Interventi e testimonianze di Manlio Brigaglia, Rossana Copez, Giorgio Pellegrini, Alma Cocco, Luciano Marongiu, Aldo Brigaglia, Marta Proietti Orzella, Alessandra Scanu, Vanna Flore, Gaetano Marino, Giuseppe Boy,     Francesco Spanu , Cristina Lavinio, Massimo Zedda, Giuseppe Lo Castro, Luisanna Fodde, Ilaria Puggioni, Gigliola Sulis, Marc Porcu , Andrea Gobetti , Ernesto Ferrero, Paola Mazzarelli