L’impatto degli eventi a valenza turistica

2016, cm 17×24, pp. 232, € 16,00
ISBN 978-88-8467-998-7

a cura di Giuseppe Melis, Patrizia Modica, Manuela Pulina

Un qualsiasi evento produce, inevitabilmente e a prescindere dalle motivazioni che spingono alla sua organizzazione e realizzazione, degli effetti diretti, indiretti o riflessi sul territorio, sulle comunità ospitanti, sui soggetti deputati all’organizzazione, sulle attività produttive e anche sugli individui che non risiedono nel territorio, vale a dire i turisti.

Economia della Sardegna 23° Rapporto 2016

2016, cm 17×24, pp. 128, € 13,00
ISBN 978-88-8467-985-7

Acquista il volume (€ 3,00) in formato PDF CLICCA QUI

Nel 2015 l’economia italiana è cresciuta dello 0,8% e le previsioni della Commissione Europea per il 2016 si mantengono prudenti (1,1%) rispetto a quelle annunciate dal Governo. Nel complesso l’Italia sta uscendo a piccoli passi dalla crisi più lunga dal secondo dopoguerra. Tuttavia, come evidenziato dal Fondo Monetario Internazionale nel World Economic Outlook, una ripresa così lenta lascia il sistema economico esposto per troppo tempo ai rischi finanziari, geopolitici e demografici che contraddistinguono questi ultimi decenni.

Destinazione Sardegna. Analisi della domanda turistica

2015, cm 17×24, pp. 152, € 16,00
ISBN 978-88-8467-931-4

Al pari di qualsiasi azienda che, per competere sul mercato, deve conoscere le caratteristiche della propria clientela, anche una destinazione turistica non può prescindere da un’accurata conoscenza dei propri visitatori se intende accrescere i benefici derivanti dall’attività turistica.

Economia della Sardegna 22° Rapporto 2015

2015, cm 17×24, pp. 152, € 14,00
ISBN 978-88-8467-923-9

All’inizio dello scorso anno, i più importanti osservatori economici e lo stesso Governo Italiano erano concordi nel prevedere che il 2014 sarebbe stato l’anno di uscita dalla recessione per l’Italia. Questa previsione si è rivelata, ancora una volta, troppo ottimistica: l’Italia appartiene a quel gruppo di pochi paesi dell’OCSE e dell’Eurozona …

Economia della Sardegna 21° Rapporto 2014

2014, cm 17×24, pp. 144, € 13,00
ISBN 978-88-8467-872-0

È trascorso più di un quinquennio dall’inizio della crisi finanziaria che ha sconvolto gran parte delle economie mondiali. Mentre l’economia dei paesi emergenti e quella statunitense sembrano aver ripreso la loro marcia con tassi di crescita del reddito ben superiori al 2%, l’Unione Europea, e in particolare l’Eurozona, sperimenta una fase di stagnazione e sembra ancora lontana da una ripresa stabile e duratura.

Economia della Sardegna 20° Rapporto 2013

2013, cm 17×24, pp. 248, € 15,00
ISBN 978-88-8467-819-5

Alla metà di aprile del 2013 il ministro del welfare Fornero ha pubblicamente dichiarato l’urgenza e la necessità di recuperare i fondi necessari per rifinanzia-re la Cassa Integrazione Guadagni. D’altronde le imprese e i sindacati non sono stati a guardare, lanciando ancora una volta il grido d’allarme di un Paese fermo a venti anni prima.

Economia della Sardegna 19° Rapporto 2012

2012, cm 17×24, pp. 220, € 15,00
ISBN 978-88-8467-737-2

Sono due le parole che hanno “rubato la scena” nel dibattito economico e politico italiano durante l’anno appena passato e questi primi mesi del 2012: “baratro” e “riforme”. Non è un caso che le parole di cui sopra formino un binomio ricorrente, è infatti nei momenti più critici della congiuntura economica che le necessità di interventi di riforma (e di salvataggio) si rendono più impellenti ed improrogabili.

Economia della Sardegna 18° Rapporto 2011

2011, cm 17×24, pp. 240, € 16,00
ISBN 978-88-8467-662-7

Se il 2009 era stato l’anno in cui le economie occidentali avevano toccato il fondo del precipizio, il 2010 per l’Italia e per la Sardegna non è stato purtroppo quello della risalita. In termini reali pro capite, il prodotto interno lordo dell’Italia è “saldamente attestato” sui valori del 1999 e i segnali di ripresa sono molto deboli.

Economia della Sardegna 17° Rapporto 2010

2010, cm 17×24, pp. 216, € 15,00
ISBN 978-88-8467-582-8

L’anno che ci siamo lasciati alle spalle è destinato a rimanere a lungo nei manuali di economia politica: la riduzione del reddito prodotto nelle economie occidentali è stata di una dimensione senza precedenti negli ultimi decenni, toccando il -3,3% nei paesi OCSE e -5,1% nel nostro Paese.

Economia della Sardegna 16° Rapporto 2009

2009, cm 17×24, pp. 119, € 14,00
ISBN 978-88-8467-516-3

È ufficiale: dalla fine del 2008 l’economia mondiale è entrata nella fase recessiva più severa dal secondo dopoguerra. La crisi dei mercati finanziari dello scorso anno ha moltiplicato la sua portata settimana dopo settimana ed ora investe interamente il settore reale: nell’ultimo trimestre del 2008 gli scambi e la produzione mondiale sono crollati.

Economia della Sardegna 15° Rapporto 2008

2008, cm 17×24, pp. 224, € 14,00
ISBN 978-88-8467-457-9

I primi mesi del 2008 confermano severi segnali di crisi a livello mondiale. In questo quadro anche l’economia della Sardegna fatica a confermare il cauto ottimismo dello scorso anno. La realtà economica della nostra regione torna, quindi, dentro un quadro di pericolosa stagnazione nazionale dove dinamiche positive di qualche comparto non riescono a prevalere sulle lentezze dell’intero sistema.

Vagamondo.Turismi e turisti in Sardegna

2007, cm 17×24, pp. 267, € 16,00
ISBN 978-88-8467-429-9

a cura di Giovanni Sistu

Il volume prosegue il lavoro collettivo di ricerca sulle radici e sulle prospettive del turismo in Sardegna, avviato da alcuni anni sia all’interno del CRENoS, sia all’esterno, con il coinvolgimento di molti studiosi. Il volume è articolato in tre parti di approfondimento e in una di conclusioni.