Otto storie per raccontare il male oscuro firmate da Giorgio Pisano e Maria Cantone

da L’Unione Sarda, di Manuela Arca

Otto racconti per tratteggiare la fenomenologia degli «scoppiati». Presentati come capitoli di uno stesso romanzo, così da dare al lettore la percezione dell’unitarietà della materia che li lega, i bozzetti narrativi sono parte dell’antologia “Uscita di sicurezza. Storie di lotta contro il male oscuro” che, pubblicata dalla Cuec editrice, è da oggi in libreria.

Leggi la recensione

Quelle ragazze fuggite dalla Sardegna in cerca di una vita migliore

Un viaggio con la morte nel cuore ma anche con una speranza: quella di una vita migliore. È il desiderio di quell’emancipazione e quel riscatto che un piccolo centro non riesce a dare. Giacché Perdasdefogu, Foghesu, così piccolo e fatto dai suoi ritimi e luoghi fermi nel tempo, sembra lontano anni luce dalle altre città.

Le ragazze sono partite

di Gianni Perrotti

“Ventimila ogni mese, in contanti me li danno, e poi mangiata e dormita nella stessa casa del padrone”. Chi lo dice è Pietrina, diciotto anni, una delle tante ragazze sarde che negli anni del dopoguerra ha abbandonato il proprio paese alla ricerca di un lavoro che potesse dare un senso e una prospettiva al futuro. E anche un taglio alla miseria, alla fame, all’ignoranza che hanno oppresso, a cavallo degli anni 50 e 60, numerosissime comunità dell’interno della Sardegna.

Trasformismo ruffiano e lebbroso

da L’Indice n. 12, 2015
di Aldo Agosti

Di Emilio Lussu, un uomo che, scrisse Vittorio Foa nel 1975, “ha avuto il singolare destino di convivere con la sua leggenda”, esiste una bellissima biografia, quella scritta da Giuseppe Fiori (Il cavaliere dei Rossomori, Einaudi, 1985), che di fatto però, al di là di alcune rapide e incisive suggestioni, si arresta al 1944.
A illuminare almeno una parte dei trent’anni successivi contribuisce ora il terzo volume dei suoi scritti, introdotto da un lungo saggio di Luisa Maria Plaisant, solido e informato ma tanto attento al contesto generale da oscurare a volte la vicenda e la personalità del protagonista.

Umberto Cardia e Atzeni, lettere in cerca di un amico

da L’Unione Sarda, di Giorgio Pisano

Il prezioso lavoro di Giuseppe Marci nel volume fresco di stampa edito da Cuec.
Il carteggio tra l’anziano dirigente del Pci e il giovane scrittore: un diaro intimo tra le scelte artistiche e quelle private.

Per Sergio Atzeni, romaniere dagli orizzonti larghi e frastgliati, quel concorso Rai era una disperata via di fuga: gli serviva per uscire dagli abiti stretti dell’impiegato e volare sui territori infiniti della scrittura, che gli erao più congeniali.

Unu ditzionàriu nodiu po cumpréndiri a Casteddu

da L’Unione Sarda del 16 ottobre 2015

di Anna Cristina Serra
Comente candu in unu padenti scincerrat una matixedda noa e totu cussas chi funt a ingiriu ddi faint festa aici acuntessit candu unu libburu fatu cun amori e cusciéntzia bessit a sa luxi. Massimamenti candu si chistionat de limba e limbazus nostrus ca, comenti Cicitu Màsala at alassau nau: «Sa limba est s’ùnica pàtria nostra. In issa bi sun sas raighinas de su tempus passadu e su sèmene de su tempus benidore…»

Emilio Lussu, la costruzione dell’Italia democratica

da L’Unione Sarda del 9 settembre 2015

di Gian Giacomo Ortu
Emilio Lussu rientra in Italia il 13 agosto 1943, dopo 14 anni di esilio. Appena arrivato a Roma aderisce al Partito d’Azione, nato nel 1942 sulla base di un programma democratico-liberale ispirato da Ugo La Malfa. Lussu imprime al PdA uno slancio in senso democratico-socialista, divenendone il vero leader…

La Nuova. Una Sardegna ancora in forte crisi

La Nuova Sardegna, 1 luglio 2015

Tengono solo agroalimentare, turismo e trsporti. Ma la disoccupazione rimane altissima e si moltiplicano i fallimenti.

di Antonio Meloni
Se l’economia indica la strada che la politica deve seguire, gli amministratori regionali avranno pochi dubbi su come destinare i finanziamenti pubblici. Gli unici settori che mostrano segnali di ripresa sono l’agroalimentare, il turismo e i trasporti. Emerge dal Rapporto 2015 sull’economia in Sardegna, presentato da Confindustria, Banca d’Italia e Crenos.

Walter Piludu, il Pci e la Sla: una vita in perenne battaglia

L’Unione Sarda del 21 giugno 2015
di Maria Paola Masala

Esiste una terra di mezzo in in cui due cugini, uno comunista l’altro fascista, possano ritrovarsi? Un luogo dove le loro posizioni inconciliabili scoprano un punto d’incontro? Walter e Carlo Piludu almeno su questo sono d’accordo: non esiste, con buona pace di tutti i revisionismi.

C’era il Sessantotto, la memoria resistente di anni formidabili

di Walter Porcedda
La Nuova Sardegna, 31 maggio 2012

La Cuec edita un’antologia di storie di un gruppo di militanti del Movimento studentesco. Da Milano alla Sardegna

Formidabili quegli anni ha scritto e titolato Mario Capanna, leader carismatico del Sessantotto italiano, nel suo fortunato libro, premiato da numerose edizioni, uscito per Garzanti nel 1988. Immagine felice che fotografa bene la diffusa voglia di liberazione e cambiamento che circolò nell’Italia del dopoguerra a ridosso del boom economico. Fu il vento di maggio francese che iniziò a ripulire l’aria bigotta e autoritaria che stagnava in scuole e fabbriche.

La Sardegna raccontata dalle “theraccas”

“Le ragazze sono partite” di Giacomo Mameli sarà presentato oggi, nella giornata che inaugura la rassegna torinese

La Nuova Sardegna del 14 maggio 2015
di Costantino Cossu

Dopo “La ghianda è una ciliegia”, “Le ragazze sono partite”, appena pubblicato dalla Cuec, è la seconda opera tra memorialistica, analisi storica, indagine sociale e narrativa firmata Giacomo Mameli. Il libro sarà presentato oggi, nella giornata inaugurale del Salone del libro di Torino, alle 14.30 nello Spazio Book.

Il Cagliari in America nel 1967. Le storie di Antonello Deidda

da L’Unione Sarda, 30 Aprile 2015

Alla scoperta dell’America. E non c’entrano niente né Cristoforo Colombo, il navigatore, né Martino Colombo, il portiere: il numero uno della promozione in A era già andato alla Juventus e, per difendere i pali del Cagliari in missione Usa, erano stati mandati Adriano Reginato e Pietro Pianta.