L’irrisolta questione sarda

L'irrisolta questione sarda - Ruju2018, cm 13,5×20, pp. 320 € 22,00
ISBN 978-88-9386-056-7
Prospettive/Idee

Economia, società, e politica nel secondo Novecento
di Sandro Ruju

Prefazione di Antonello Mattone

Gli unici momenti nei quali l’autonomia sembrò concretizzarsi e collegarsi ad un vasto movimento popolare furono le fasi di mobilitazione unitaria per ottenere l’approvazione del primo e del secondo Piano di rinascita.

L’ampio saggio di Sandro Ruju comparve venti anni fa nel volume della Storia d’Italia Einaudi dedicato alla Sardegna contemporanea. La ricerca affrontava una serie di tematiche fino ad allora poco indagate: dalla ripresa della vita democratica dopo la seconda guerra mondiale alle speranze e alle illusioni del piano di Rinascita, dall’emigrazione al malessere delle zone interne, dalla nascita dei poli industriali allo sviluppo del turismo, sino alle trasformazioni della Sardegna nell’età post-industriale. Si tratta, come osserva Antonello Mattone nella prefazione, di una ricerca pionieristica e fortemente innovativa che spiega la presente ristampa, corroborata da un’inedita rassegna bibliografica degli studi più recenti.

Sandro Ruju (Sassari, 1949), studioso della storia economica e sociale della Sardegna, ha al suo attivo numerose monografie, costruite anche col supporto delle fonti orali, tra cui si segnalano: Via delle Conce (Dessì, 1988), L’Argentiera (FrancoAngeli, 1996), Il peso del sughero (Dessì, 2002), La parabola della petrolchimica. Ascesa e caduta di Nino Rovelli (Carocci, 2003). Con la Cuec ha pubblicato I mondi minerari della Sardegna. Con dieci testimonianze orali (2008). Ha ideato e curato il libro La Sardegna e il turismo (Edes, 2014). Un suo saggio sulle trasformazioni del lavoro è apparso nel volume La Sardegna contemporanea (Donzelli, 2015).