A morte i padri. Cinema e film negli anni della contestazione 1964-1976

Cinquant’anni fa, tra università, fabbriche e piazze, esplodeva la contestazione giovanile. Fu un imponente fenomeno di ricambio generazionale che ebbe, per la prima nella storia, caratteri di massa talmente ampi da provocare una sorta di rivoluzione: nei modi di pensare, nei costumi, nelle idee politiche, negli atteggiamenti e nei ruoli sociali. Tale rivoluzione ha cambiato il volto del mondo.

Le campagne sarde tra XI e XX secolo

Un intenso profilo del mondo rurale sardo tra età medievale e contemporanea. Un mondo tutt’altro che statico e retrivo al mutamento, interessato da dinamiche profonde e talora da rivolgimenti epocali: come nel XIV secolo, quando precipita la crisi dell’economia curtense e signorile e si afferma la nuova realtà della comunità di villaggio, splendidamente rappresentata dalla «Carta de Logu» …

Il welfare locale nel Plus Ales Terralba. L’analisi della spesa sociale

2017, cm 17×24, pp. 160 € 22,00
ISBN 978-88-9386-018-5
University Press/ricerche sociali
Illustrazioni a colorie e b/n

Prefazione di Paola Piroddi
Introduzione di Sandro Broccia

di Marco Zurru

La mancanza di una cultura della valutazione all’interno delle organizzazioni pubbliche e il richiamo affinché le stesse si dotino di strumenti adeguati per concepire e praticare la valutazione delle politiche sociali e delle azioni promosse è da tempo una sorta di refrain sia nella letteratura specifica sia presso l’opinione pubblica più diffusa.

La crisi della città L’eroe e la genealogia di un affratellamento

2017, cm 17×24, pp. 584 € 25,00
ISBN 978-88-9386-009-3
University Press/filosofia

Prefazione di Carlo Sini

di Sandro Pusceddu
La crisi della città, il tema dal quale questo libro straordinario prende le mosse, è antico quanto la città medesima. Già Platone lo affrontava nella Repubblica e lo riprendeva nelle Leggi, consapevole di porre in questione così il tema stesso della civiltà, nonché il senso problematico e profondo dell’umana conquista del pianeta.

La festa di San Giovanni Battista a Quartu S. Elena

2016, cm 17×24, pp. 104 € 15,00
ISBN 978-88-9386-016-1
University Press/antropologia culturale
Illustrazioni a colori e b/n

di Susanna Paulis

La festa di Santu Anni, che si tiene ogni anno durante l’ultima settimana di luglio a Quartu Sant’Elena, è una delle espressioni più interessanti del ciclo festivo di San Giovanni Battista all’interno dell’intero panorama tradizionale sardo. Nei suoi significati più profondi mostra di essere riconducibile a un passato lontano.

Alghero fra Medioevo e Età moderna

Formato 12×19, pagine 256, Euro 20,00
ISBN: 978-88-8467-010-9
di Francesco Manconi

A cura di Giuseppe Mele

Questo libro, inedito, comprende nove saggi su Alghero pubblicati in riviste, opere collettanee e atti di convegni. Vi sono indagati i fondamentali processi di consolidamento istituzionale, economico e sociale del municipio algherese in età basso medievale e moderna, sapientemente inseriti nel più ampio orizzonte iberico e mediterraneo.

Storia della Sardegna. Identità e specificità dei Sardi dalla Preistoria ad oggi

Formato 17×24, pagine 390, Euro 29,00
ISBN: 978-88-8467-986-4

di Leopoldo Ortu

Con saggi di Attilio Mastino, Pietro Meloni,
Gianluca Scroccu

Questo “manuale” sintetizza in modo magistrale e con linguaggio lineare e al tempo stesso colloquiale, in una sorta di ideale dibattito con il lettore, 15 secoli di storia della Sardegna dalla caduta dell’Impero romano d’Occidente ai giorni nostri.

L’impatto degli eventi a valenza turistica

2016, cm 17×24, pp. 232, € 16,00
ISBN 978-88-8467-998-7

a cura di Giuseppe Melis, Patrizia Modica, Manuela Pulina

Un qualsiasi evento produce, inevitabilmente e a prescindere dalle motivazioni che spingono alla sua organizzazione e realizzazione, degli effetti diretti, indiretti o riflessi sul territorio, sulle comunità ospitanti, sui soggetti deputati all’organizzazione, sulle attività produttive e anche sugli individui che non risiedono nel territorio, vale a dire i turisti.

Simone, Le Castor. La costruzione di una morale

Formato 17×24, pagine 101, Euro 14,00
ISBN: 978-88-8467-979-6

di Bastiana Madau
nota introduttiva di Alessandra Pigliaru

A 30 anni dalla morte di Simone de Beauvoir, avvenuta a Parigi il 14 aprile del 1986, Bastiana Madau imbastisce un testo che non è un omaggio di circostanza, bensì ripercorre alcuni tratti salienti del pensiero della grande scrittrice e filosofa, come quello della «costruzione morale», che a suo dire attraversa l’intera opera: dai saggi ai romanzi alla monumentale autobiografia.

(Ascolta l’intervista all’autrice)

Canzoni d’inverno

2016, cm 10,5×18, pp. 194 € 12,00
ISBN 978-88-8467-994-9

di Christian Floris

Il protagonista del libro è Claudio, un giovane cagliaritano di 33 anni, laureato in giurisprudenza, da tempo disoccupato e messo alla prova dalla crisi economica, che trascorre i suoi giorni a distribuire il proprio curriculum e a bussare alle porte delle agenzie di lavoro, sperando di trovare prima o poi una nuova occupazione. La passione per la musica contribuisce a stemperare la frustrazione per la sua difficile condizione; una passione condivisa con Ciccio, Chix ed Enzo, gli altri componenti del gruppo musicale Avatar Robots, nel quale suona la chitarra elettrica.

Gli attentati in Sardegna. Scena e retroscena della violenza

2016, cm 15×21, pp. 120 € 13,00
ISBN 978-88-8467-916-1

di Antonietta Mazzette Daniele Pulino

L’attentato è manifestamente violento e la violenza esercitata può diventare una risorsa potenziale, incutendo paura, danneggiando beni, limitando la stessa libertà personale della vittima. Ma ogni attentato viene fatto seguendo uno specifico codice nei tempi, nei luoghi e nelle tecniche utilizzate. Sotto questo aspetto, nel presente volume si offrono tassonomie che, per un verso, potrebbero aiutare a ricostruire l’identikit dell’autore attraverso il codice di violenza adottato …

Economia della Sardegna 23° Rapporto 2016

2016, cm 17×24, pp. 128, € 13,00
ISBN 978-88-8467-985-7

Acquista il volume (€ 3,00) in formato PDF CLICCA QUI

Nel 2015 l’economia italiana è cresciuta dello 0,8% e le previsioni della Commissione Europea per il 2016 si mantengono prudenti (1,1%) rispetto a quelle annunciate dal Governo. Nel complesso l’Italia sta uscendo a piccoli passi dalla crisi più lunga dal secondo dopoguerra. Tuttavia, come evidenziato dal Fondo Monetario Internazionale nel World Economic Outlook, una ripresa così lenta lascia il sistema economico esposto per troppo tempo ai rischi finanziari, geopolitici e demografici che contraddistinguono questi ultimi decenni.